All Posts By

UfficiStampaNazionali

La musica non si ferma, al via “Cold” il primo singolo dell’album “Bad Medicine”

By | News | No Comments

Redazione – La musica non ferma le passioni e nemmeno le convidisioni ed oggi per la musica rock è una data storica insieme a quella dei Bad Medicine, il gruppo rivelazione dell’anno 2019.

Cold è il primo singolo dell’ Album “Bad Medicine”, l’album omonimo alla Band che uscirà ufficialmente   il 14 settembre. Si tratta dunque di una produzione che anticipa di fatto armonie, rientri, sensazioni ed emozioni tradotte in musica.

Cold è  scritto ed arrangiato completamente da Alessandro Forzosi, Claudio Forzosi e Marco Salatino. É una canzone sulla forza interiore che ognuno può trovare dentro di sé, un invito a non arrendersi di fronte alle difficoltà della vita. Il protagonista é un ragazzo che si sente chiuso fuori dal mondo, isolato, rinnegato. Ascoltando il testo sembra di intravedere il ragazzo che, accasciato a terra nel suo dolore, sente le urla di coloro che soffrono come lui e sa che la giustizia non arriverà subito. Alla fine decide di chiedere aiuto, e si rivolge a quella persona con la quale in fondo tutti, benché adulti, si sentono al sicuro…sua madre. Chiede aiuto, e lo fa con forza sempre maggiore. Alla fine del brano, la porta della stanza che si è creato da solo si apre. É uscito dal tunnel. “Credevo di essere già morto, ma non lo ero. Non sentitevi rinnegati, perduti, non accettati, soli: la vostra peculiarità sarà la vostra forza”.

“Cold” esce dopo un miniclip che ha ottenuto circa 400.000 visualizzazioni, e una preview di più di 50.000 visualizzazioni in quattro giorni. Se non parliamo di rock star, parliamo di certo di due ragazzi di 16 anni ed uno di 29 che hanno già tante ottime carte in regola per diventarlo. Ad maiora ragazzi!

Per ascoltare il brano sul canale youtube dei Bad Medicine

Duecentomila voci in una canzone

By | News | No Comments

Oricola – In un periodo così triste della storia, in cui qualsiasi comportamento può apparire inadeguato, se non addirittura fuoriluogo, parlare di musica sembra futile. In realtà non è così. Chiusi nelle nostre case, per il nostro bene e per quello comune, come passiamo il tempo? Leggendo un libro, guardando la TV, cucinando, pulendo, facendo giardinaggio, dipingendo. O ascoltando musica. La musica ci fa tornare ad una normalità che per ora è solo apparente, e ci unisce. Ed ecco che, per darci una forza comune, come mettiamo striscioni con scritto “ce la faremo”, così ci ritroviamo affacciati alla finestra a cantare “Azzurro”. Perché? Perché abbiamo bisogno di sentirci uniti, sentiamo la necessità di un qualcosa che funzioni come quell’ abbraccio che ci è vietato ma del quale, ora più che mai, se ne sente il bisogno. E accade che, in momenti come questo, una canzone suonata in un lembo del territorio italiano come Oricola, davanti ad un piccolo giardino, di una semplice casa, diventa la voce di tanti e riesce a toccare cuori in tutto il mondo. “I’m all right” é una canzone di un grande della musica, Neil Zaza, e ai gemelli Alessandro e Claudio Forzosi, musicisti di appena 16 anni, sembrava un buon messaggio per dire, anche da parte loro, che sarebbe andato tutto bene e quindi dovevamo farci forza. Ed il messaggio è arrivato. Messo sulla loro pagina, quella dei Bad Medicine, il video ha avuto circa 2000 “like” e ben più di 200.000 visualizzazioni! Da dove? Da ogni parte del mondo, dal Texas al Venezuela, dal Perù alla Francia, dall’ America centrale al Giappone. Due fratelli che, suonando, sono diventati la voce di tanti. La musica unisce, come ogni forma d’ arte. Speriamo che sia un messaggio destinato a rimanere anche dopo, quando , se Dio vuole, tutto questo, e speriamo per il meglio, sarà finito.

I primi Bad Medicine dall’Australia degli anni 70, una lunga storia che prosegue ripartendo da Carsoli

By | News | No Comments

Redazione – I Bad Medicine versione 2020 in breve tempo si sono fortemente caratterizzati partendo dal liello locale e per approdare a quello nazionale  ed estero. Una storia che si ripete e che precede la passione di Alessandro e Claudio Forzosi, un tandem insieme con il basso Marco Salatino definito il gruppo rock rivelazione degli utlimi tempi.

Ebbene tutto nasce però da una storia che ha origine negli anni 70 in Australia. Uniti per la passione nella musica rock il gruppo dei primi Bad Medicine si è fatto apprezzare nei locali di Sidney, Melbourne ed in altre città australiane. Per molti anni questo gruppo affiatato si è divertito dunque ed ha fatto divertire. E Vincenzo Forzosi non poteva certo pensare che dopo anni dal ritorno nella patria italiana che i suoi due gemelli avessero potuto conservare questa passione. Ed a 16 anni in breve tempo hanno dato continuità alle passioni del rock degli anni 70.

Il primo a sinistra è Warren, il batterista. Dietro con la camicia viola è Lorenzo, chitarrista. Davanti a Lorenzo c’è Bob, il bassista. Al centro con la camicia aperta è Robert D’ Alessandro, il cantante. Appena dietro Robert c’è Vincenzo Forzosi, il chitarrista. Davanti a destra è Oscar Vassallo, l’ altro batterista.

Il manager dei primi Bad Medicine Gabriel Stornelli è ha conosciuto e sta supportando dunque il nuovo gruppo che dal palco del Teatro Ariston è ora approdato in tandem di concerti con gli Enuff N’Zuff.  Ora i ragazzi sono seguiti dall’Associazione B.M. Music di cui è presidente Catia Fabbri, mamma dei nuovi Bad Medicine nonchè moglie di uno dei primi.

 

 

Gli Enuff Z’nuff, storia di un crescente successo del gruppo hair metal d’eccellenza

By | Live | No Comments

Roma 21 Feb 2020 – Saranno in tour con Gli Enuff Z’nuff i Bad Medicine e conosciamo dunque questa band nella sua storia di successo:

Gli Enuff Z’nuff sono un gruppo hair metal fondato a Blue Island (Illinois), vicino a Chicago, dal bassista Chip Z’Nuff e il cantante Donnie Vie.
“Enuff Z’nuff” (pronunciato “inàff’s nàff”) è la pronuncia in inglese di “enough is enough”, che in italiano si può tradurre come “quando basta, basta”.

La storia degli Enuff Z’nuff nasce con l’incontro avvenuto tra i due fondatori, Chip Z’Nuff e Donnie Vie nel 1983, allora entrambi quindicenni.
Il gruppo inizialmente prese il nome Enough Z’Nuff, e la prima formazione comprendeva il chitarrista Gino Martino e il batterista B.W. Boeski.

Nel 1985 pubblicarono il primo demo (non ufficiale) Hollywood Squares, assumendo il nome attuale della band. Poco dopo Martino e Boeski lasciarono la band, e vennero immediatamente sostituiti dal batterista Vik Foxx e l’ex-chitarrista dei Le Mans Derek Frigo.
Con questa formazione registrarono nel 1986 “Fingers On It” per il soundtrack del film “Henry, pioggia di sangue”.

A distanza di quattro anni, nei quali la band si esibì in diversi bar dell’Illinois, gli Enuff Z’Nuff accettano un contratto offerto dall’Atco (ma ricevettero anche offerte da Capitol, Chrysalis e Warner Brothers).
Così nel 1989 arriva l’album di debutto omonimo Enuff Z’nuff, da cui vengono estratti i singoli “New Thing” e “Fly High Michelle”, di cui vennero anche girati i rispettivi videoclip, all’epoca mandati nelle rotazioni di MTV.

Proprio con l’inizio degli anni 90 nascono i primi problemi per la band: primo fra tutti l’immagine glam della band, di cui Vie non era più soddisfatto, tanto da arrivare a dichiarare in alcune interviste:

« Sembriamo degli idioti. Molte persone non danno attenzione alla nostra musica. »

Nonostante questo, il successo della band non si arresta, tanto da partecipare ad un tour mondiale con i Mr. Big. A riprova della fama ottenuta, le canzoni degli Enuff Z’Nuff vengono inserite in alcuni show televisivi, come “Hot Little Summer Girl” (dal debut-album) per il telefilm Beverly Hills 90210, e “I Could Never Be Without You” (anch’essa da Enuff Z’nuff) nella serie TV Northern Exposure.

Alla fine del 1990 iniziano le registrazioni del secondo album Strength, che vedrà la luce nel 1991. All’album partecipa anche il padre di Derek, Johnny Frigo, che suonò il violino in alcune tracce.
Strength venne accolto positivamente sia dai fan che dalla critica (la rivista Rolling Stone acclamò gli Enuff Z’Nuff come “Hot New Band Of The Year”), e MTV dedicò un mini-special alla band, e vennero invitati al programma della NBC Late Night condotto da David Letterman (al quale parteciparono anche Paul Shaffer e Anton Fig nella performance della canzone “Baby Loves You”).

Nel 1992 Vie e soci partecipano alla colonna sonora del film “Mamma, ho riperso l’aereo – Mi sono smarrito a New York”.

Proprio all’apice del successo la band avviene la rottura con l’Atco (proprio in quel periodo svenduta dall’Atlantic Records all’Eastwest Records) seguita da una pausa della band.
Durante questo periodo emergono i forti problemi con droghe ed alcol di Donnie Vie e Derek Frigo, che lascia momentaneamente la band.

Poco dopo Frigo ritorna negli Enuff Z’Nuff ed iniziano le registrazioni di 70 nuovi pezzi. La band riceve offerte contrattuali dalla Capitol, Epic e Arista, firmando con quest’ultima.
Vie esce dal tunnel della droga e iniziano le registrazioni di Animals With Human Intelligence (dal quale viene estratto il singolo “Innocence”), in uscita nel 1993.

Nello stesso anno il batterista Vikk Foxx lascia la band senza preavviso per unirsi al progetto solista di Vince Neil (frontman dei Motley Crue). Foxx partecipò alle registrazioni di Animals With Human Intelligence, ma non venne inserito nelle foto promozionali nè nella copertina dell’album.
Nel frattempo partecipano nuovamente allo show di Dave Letterman, suonando “Superstitious”, traccia dai suoni duri scritta con Gino Martino agli esordi della band.

Ancora senza batterista, gli Enuff Z’Nuff partecipano ad un tour mondiale con i Poison con Ricky Parent alle pelli, che poco dopo entrerà nella band come membro ufficiale. Parent proveniva dai War & Peace, progetto fondato dall’ex bassista dei Dokken Jeff Pilson.

Nel maggio del 1994 esce il quarto album, 1985, il quale fu fortemente apprezzato dalla critica (Billboard Magazine lo descrisse come “una genuina maratona rock’n’roll”). Quest’album comprende le canzoni contenute nel primo demo della band Hollywood Squares (vengono infatti accreditati come batterista e chitarrista Boewski e Martino). Proprio per il tour mondiale dello stesso anno, viene ingaggiato nuovamente il chitarrista storico Gino Martino per sostituire l’uscente Derek Frigo (che però continuerà a collaborare con la band fino al 2004, anno in cui viene accreditato nuovamente come componente della band).

Nel 1996 esce Peach Fuzz, nel quale è lo stesso Vie a farsi carico di tutte le parti di chitarra. Nel seguente album, Seven (pubblicato nel 1997 per la Spitfire), il ruolo di chitarrista è lasciato a Johnny Monaco, nuovo membro della band.
La fine del decennio vede l’uscita dell’album Paraphernalia.

Nel 2004 la band viene scossa dalla notizia della morte di Derek Frigo, avvenuta il 28 maggio e dovuta ad overdose. Nello stesso anno viene diagnosticato un tumore a Ricky Parent, che è costretto a lasciare la band; l’album ? viene infatti registrato con il precedente batterista Vik Foxx. Il ruolo di batterista verrà poi occupato stabilmente da Randi Scott.
Nell’ottobre 2007 Parent muore dopo una lunga battaglia contro il cancro.
Attualmente Donnie Vie ha lasciato la band per concentrarsi nella carriera solista. Gli Enuff Z’nuff decidono di rimanere un trio, con Monaco al doppio ruolo di cantante e chitarrista.

I Bad Medicine volano in tour tra Italia e Svizzera con i famosi Enuff Z’nuff

By | News | No Comments

Redazione – Volano i Bad Medicine, e con la loro musica anche il tour che ormai è alle porte. Ormai è dunque ufficiale, il gruppo sarà nel “Tour 2020 degli Enuff Z Nuff Open act by : Bad Medicine“. 

E quindi la chitarra di  Alessandro Forzosi, la batteria di Claudio Forzosi, il basso di  Marco Salatino,  e la grande voce di Domenico Di Girolamo si faranno apprezzare in questo tour per una sequenza di eventi senza precedenti per i Bad Medicine. Il gruppo rivelazione del 2019 dunque dopo l’approdo al Sanremo Rock Festival e diverse piazze e concerti ora si prepara per questa serie di concerti che riguardano diverse città italiane e con una tappa estera in Svizzera:

18 Marzo – Angelo Azzurro – Genova
19 Marzo – Sacra Birra – Torino
20 Marzo – Palazzo Bowling – Chur (Svizzera)
21 Marzo – Borderline – Pisa
22 Marzo – Garagesound – Bari

Una grande soddisfazione per questa band di giovanissimi (due di loro hanno appena 16 anni) che si trova a vivere il suo primo tour affiancando una band di livello internazionale. E dunque ciò che era un sogno si è ben presto trasformato in realtà. Immensa la soddisfazione per la Associazione BM Music presieduta da Catia Fabbri che segue i Bad Medicine in ogni contesto, ed un sogno che si realizza anche per Vincenzo Forzosi, il papà dei Bad Medicine. Sia dei gemelli Alessandro e Claudio, e sia founder di un gruppo omonimo nato nell’Australia degli anni 60. Di qui la continuità che si fa strada, musica nelle vene, talento e tanta umiltà che stanno già dando risultati impensabili.

Che dire ragazzi, seguiremo i Bad Medicine in questo importante evento di livello internazionale.

Gli Enuff Z’nuff sono un gruppo hair metal fondato a Blue Island (Illinois), vicino a Chicago, dal bassista Chip Z’Nuff e il cantante Donnie Vie.

Gli Enuff Z’nuff

 

Ritorno a Sanremo per i Bad Medicine sul palco dell’Ariston edizione Rock Festival 2020

By | News | No Comments

Carsoli- Questa volta non dovranno passare o superare alcuna selezione regionale, e per la prossima edizione del Rock Festival di Sanremo i Bad Medicine, tornano direttamente sul palco del teatro Ariston in grande stile per chiamata diretta. Questo l’elemento centrale per una soddisfazione senza precedenti per la band che celebra il rock con una sua unicità espressiva di alto spessore musicale.

Sul palco la band porterà due nuovi inediti, di cui uno realizzato in lingua latina e di grande effetto. I due brani sono parte di un Cd inedito di 8 pezzi che verrà pubblicato nei prossimi mesi. Ad maiora.

 

By | News | No Comments

Sulmona 31 Agosto 2019  – Una cornice mozzafiato nella stupenda Sulmona ha reso ancorpiù unica e suggestiva l’esibizione dei Bad Medicine al Rock Faustival 2019. Dopo il successo del Rock Nights a piazza Risorgimento ad Avezzano, poi la gran serata a Cese di Avezzano, e ieri sera sulmontini e fan arrivati da ogni dove hanno chiesto alla band ripetuti bis per delle performances canore di alto livello.

Soddisfazione è stata espressa dalla Band che sta volando molto alto e nella stagione estiva ha fatto riscontrare un crescendo di consensi.

La grande estate dei Bad Medicine in un mix di musica e concerti rock

By | News | No Comments

Press Office  – Il gruppo rock rivelazione dell’anno continua dunque a far parlare di sè, e sicuramente molto bene. La passione per il rock e la unicità che caratterizza la band l’hanno vista protagonista sul palco del Sanremo Rock Festival edizione 2019. Una esperienza importante non solo sotto il profilo del prestigio e della notorietà, ma anche e soprattutto sul fronte dell’esperienza ne confronto con altri gruppi e band di musica rock. L’estate dunque prosegue in grande stile per una sequenza di date per serate entusiasmanti un pò in tutto l’Abruzzo. Si parte sabato 3 agosto ore 21.30 nella centralissima Piazza Risorgimento di Avezzano con la partecipazione all’ evento Rock Nights 2019; poi  17 agosto sul palco di Cese ; e poi  27 agosto, ore 21.30 ad Avezzano sempre in  Piazza Risorgimento per l’ evento Rock Nights – Best Covers; il 30 agosto, Sulmona, per l’ evento Rock Faustival, al quale con successo i Bad Medicine parteciparono anche nella scorsa edizione 2018. E dunque si prosegue con piedi per terra ma con tanta voglia di divertirsi e di far divertire all’insegna del fascino di una musica rock che segna da sempre i sogni di tante generazioni. Per i Bad Medicine dunque avanti tutta!

In arrivo ad Avezzano la prima edizione del Rock Nights 2019 con serate di spettacolo e musica in piazza Risorgimento

By | News | No Comments

Avezzano – L’estate in Abruzzo si tinge ancora di rock, quello vero ed autentico ed è in arrivo la prima edizione del “Rock Nights 2019”. L’organizzazione curata dall’Associazione BM Music prevede un tour di concerti durante il mese di Agosto nella centralissima Piazza Risorgimento di Avezzano. Si parte intanto con due serate: Sabato 3 Agosto 2019 dalle ore 21.00 con il primo step. Tre le band che saliranno sul palco del Rock Nigts 2019: The Lume, Bad Medicine, e Maxvell Pies. Ma non finisce qui, poi domenica 11 Agosto sempre dalle ore 21: The Nineties, Rock’roll Machine, e Brakeless. E dunque si prosegue dopo una bellissima esperienza già vissuta nella cornice del Castello Orsini ed ora il Rock è di scena in pubblica piazza. Saranno occasioni per apprezzare brani che hanno fatto la storia della musica rock e su cui le band sono protagoniste con una passione vera ed innata in grado di coinvolgere il pubblico. I concerti vogliono anche lanciare dei messaggi importanti nel contest della musica rock, esaltarne potenzialità, sfumature, celebrando quella che è l’arte della musica. Hosted by: Catia Fabbri, founder della BM Music ed il music journalist Daniele Imperiale. Per una estate tutta da vivere.

Accrediti ufficiali e conferenza stampa per i Bad Medicine al Teatro Ariston di Sanremo

By | News | No Comments

Sanremo (Imperia) 03 GIU 2019 – La trentaduesima edizione del Rock Festival all’Ariston di Sanremo è pronta ad accogliere i Bad Medicine, il gruppo rock & heavy metal rivelazione dell’anno. I componenti del gruppo: Alessandro; Claudio, Tommaso con tutto lo staff sono arrivati a Sanremo e la giornata odierna si profila densa di appuntamenti. Si parte con le procedure ufficiali di accredito, molto rigorose per la classificazione degli artisti che approderanno sul palco, poi spazio ad una conferenza stampa ufficiale, e quindi preparativi per la serata con il Rolling Stones Cafè. Una esperienza tutta da vivere per questo gruppo che insieme alla musica suona la passione per il rock che nasce dal cuore. Ad maiora.

Riproduzione testi e foto riservata